CA rende noti i risultati del quarto trimestre e dell’anno fiscale 2011


  • Registrato un aumento di ricavi, EPS GAAP/non-GAAP e cash flow nel consuntivo annuale; centrate le previsioni relative all’anno.
  • Rese note le previsioni sull’esercizio 2012, fra cui una crescita del 6-8% dei ricavi (al netto delle oscillazioni valutarie) che si traduce in un valore dichiarato di 4,8-4,9 miliardi di dollari
  • Il Board approva il nuovo piano di riacquisto delle azioni da 500 milioni di dollari, aumentando il dividendo del 25%
  • Annunciato un accordo quinquennale dal valore di 500 milioni di dollari con una grande società di outsourcing informatico
  • Annunciato accordo per la vendita del ramo d’azienda dedicato all’Internet Security
  • La CFO Nancy Cooper annuncia l’intenzione di ritirarsi

Basiglio, 13 maggio 2011 – CA Technologies (NASDAQ:CA) ha reso noti i risultati finanziari relativi al quarto trimestre e al consuntivo dell'esercizio fiscale 2011 terminato il 31 marzo 2011.

Il quarto trimestre fiscale 2011 in sintesi

Nota: Tutti i risultati finanziari sono stati rivisti per rispecchiare la cessione del ramo d’azienda dedicato all’Internet Security.

* Non-GAAP income and earnings per share are non-GAAP financial measures, as noted in the discussion of non-GAAP results below. A reconciliation of non-GAAP financial measures to their comparable GAAP financial measures is included in the tables following this news release.
**CC: Constant Currency

Commenti del Management

All’inizio dell’esercizio 2011 avevamo detto che sarebbe stato un anno di crescita e investimenti – e così è stato, ha dichiarato Bill McCracken, Chief Executive Officer di CA Technologies. Abbiamo incrementato i ricavi, alzato l’utile per azione e il cash flow, il tutto senza rinunciare ad ampliare la nostra offerta tecnologica, ad acquisire nuove risorse di talento, a focalizzare sempre il nostro business su aree d’importanza strategica e a investire in nuovi canali d’accesso al mercato.
Le indicazioni orientative che abbiamo reso note oggi, l’annuncio del nuovo piano di riacquisto delle azioni e dell’aumento del dividendo rispecchiano la fiducia che nutriamo nei confronti della nostra direzione strategica e l’impegno a incrementare il valore per gli azionisti, ha concluso McCracken.

RICAVI E SOTTOSCRIZIONI CONTRATTUALI

Nel quarto trimestre l’azienda ha riscontrato una maggiore domanda dei prodotti di Service Assurance, Virtualization Management & Service Automation, delle soluzioni Nimsoft e di capacità mainframe – bilanciata tuttavia da una flessione nella richiesta dei nuovi prodotti per mainframe. Circa 2 punti base dell’aumento dei ricavi (a parità di cambio) e 3 punti base (come valore dichiarato) sono attribuibili a prodotti e servizi organici, mentre i restanti 2 punti (al netto delle oscillazioni del cambio e su base dichiarata) derivano dalle acquisizioni di Hyperformix, Arcot Systems e Nimsoft, Inc. Circa il 61% dei ricavi riguarda il Nord America, il 39% l’area International.

Quarto trimestre

Confronto dei ricavi con l’esercizio precedente:

  • I ricavi hanno raggiunto un totale di 1,128 miliardi di dollari, con un incremento dichiarato del 5% e del 4% al netto della variazione sui cambi.
  • Il totale dei ricavi arretrati è stato pari a 8,763 miliardi di dollari, con un aumento del 6% al netto dell’effetto cambio e dell’8% nel valore dichiarato. L’attuale ammontare dei ricavi arretrati è di 3,727 miliardi di dollari, con un aumento del 5% al netto delle fluttuazioni valutarie e del 7% come valore dichiarato.
  • I ricavi in Nord America hanno totalizzato 689 milioni di dollari, con un aumento del 5% sia al netto della variazione dei cambi che come valore dichiarato.
  • I ricavi dell'area International hanno raggiunto quota 439 milioni di dollari, con un aumento del 2% al netto delle fluttuazioni valutarie e del 4% su base dichiarata.
  • Il portafoglio contratti sottoscritto nel quarto trimestre ammonta a 1,889 miliardi di dollari, con un aumento del 31% al netto delle fluttuazioni valutarie e del 33% come valore dichiarato, dovuto principalmente al rinnovo di un contratto quinquennale dal valore approssimativo di 500 milioni di dollari con una grande azienda di outsourcing IT.
  • L'azienda ha rinnovato 21 contratti di licenza dal valore superiore a 10 milioni di dollari per un totale di 989 milioni di dollari (incluso quello da 500 milioni di dollari citato qui sopra), contro 21 contratti per un totale di 632 milioni di dollari sottoscritti nello stesso periodo dell'esercizio 2010.
  • La durata media ponderata dei contratti di abbonamento e manutenzione stipulati nel quarto trimestre è stata di 3,82 anni, contro i 3,45 anni del quarto trimestre dell'esercizio 2010.
  • I contratti nordamericani hanno totalizzato 1,380 milioni di dollari, con un aumento del 61% al netto dell’effetto cambi e del 60% come valore dichiarato, e sono stati positivamente influenzati dal rinnovo del grande contratto sopra citato.
  • I contratti dell’area International si sono attestati su 509 milioni di dollari, con una flessione del 14% al netto delle fluttuazioni valutarie e del 9% come valore dichiarato. La Società ha continuato a registrare una flessione nelle attività dell’area EMEA.

Consuntivo 2011

  • I ricavi hanno totalizzato 4,429 miliardi di dollari, con un incremento del 5% sia come valore dichiarato che al netto della variazione sui cambi.
  • I ricavi in Nord America sono stati pari a 2,694 miliardi di dollari, con un aumento del 7% al netto della variazione dei cambi e dell’8% come valore dichiarato.
  • I ricavi dell'area International hanno raggiunto quota 1,735 miliardi di dollari, con un aumento dell’1% sia al netto delle fluttuazioni valutarie che su base dichiarata.
  • Il portafoglio contratti ha totalizzato 4,888 miliardi di dollari, con un aumento del 2% al netto delle fluttuazioni valutarie e dell’1% come valore dichiarato.
  • L'azienda ha rinnovato un totale di 56 contratti di licensing dal valore superiore a 10 milioni di dollari per un totale di 1,994 miliardi di dollari (incluso quello da 500 milioni di dollari citato sopra), contro 68 contratti di licenza per un totale di 2,146 miliardi di dollari sottoscritti nell'esercizio 2010.
  • La durata media ponderata dei contratti di abbonamento e manutenzione stipulati nel corso dell’anno fiscale 2011 è stata di 3,46 anni, contro i 3,54 anni dell'esercizio 2010.
  • I contratti nordamericani hanno totalizzato 3,253 miliardi di dollari, con un aumento del 12% sia al netto dell’effetto dei cambi sia come valore dichiarato. Il confronto dei contratti nordamericani rispetto all’esercizio precedente è stato positivamente influenzato dal rinnovo del grande contratto sopra citato.
  • I contratti dell’area International sono stati pari a 1,635 miliardi di dollari, con una flessione del 14% al netto delle fluttuazioni valutarie e del 16% come valore dichiarato. Come anticipato in precedenza, le sottoscrizioni dell’area International hanno sofferto a causa di una flessione nelle attività dell’area EMEA.

SPESE E MARGINE OPERATIVO

Quarto trimestre

Confronto dei risultati GAAP con l’esercizio precedente:

  • Le spese complessive, al lordo di interessi e imposte, sono state pari a 829 milioni di dollari, con una riduzione del 3% al netto delle fluttuazioni valutarie e del 2% come valore dichiarato.
  • L'utile operativo, al lordo di interessi e imposte, è stato pari a 299 milioni di dollari, con un aumento del 29% sia al netto della variazione dei cambi che come valore dichiarato.
  • Margine operativo del 27%, con un incremento di 6 punti base.

Risultati non GAAP anno su anno (escludendo ammortamento di software e beni intangibili acquistati e altre spese, oneri di ristrutturazione antecedenti all’esercizio fiscale 2010 e altri utili e perdite comprendenti recuperi e alcuni costi associati a contenziosi, spese sostenute per retribuzioni non monetarie in titoli mobiliari, utili e perdite sulla copertura dell’utile operativo relativo a periodi futuri, ma includendo utili e perdite sulla copertura dell’utile operativo che matura nel trimestre):

  • Le spese complessive, al lordo di interessi e imposte, sono state pari a 772 milioni di dollari, con un calo del 5% al netto delle fluttuazioni valutarie e del 3% come valore dichiarato.
  • L'utile operativo, al lordo di interessi e imposte, è stato pari a 356 milioni di dollari, con un aumento del 26% come valore dichiarato e del 28% al netto dell’effetto dei cambi.
  • Margine operativo del 32%, con l’aumento di 6 punti base.

Il quarto trimestre dell’esercizio 2010 aveva risentito sfavorevolmente di un addebito di 50 milioni di dollari per il piano di ristrutturazione. Nel quarto trimestre dell’esercizio 2011, l’EPS GAAP è stato assoggettato a un’aliquota fiscale effettiva del 35%, rispetto al 54% dell’esercizio precedente. L’aliquota fiscale sul reddito non GAAP è passata dal 28% dell’esercizio 2010 al 29% dell’esercizio appena conclusosi.

Consuntivo 2011

Confronto dei risultati GAAP con l’esercizio precedente:

  • Le spese complessive, al lordo di interessi e imposte, sono state pari a 3,175 miliardi di dollari, con un aumento del 5% al netto delle fluttuazioni valutarie e del 6% come valore dichiarato.
  • L'utile operativo, al lordo di interessi e imposte, è stato pari a 1,254 miliardi di dollari, con un aumento del 3% al netto della variazione dei cambi e del 2% come valore dichiarato.
  • Margine operativo del 28%, con un abbassamento di 1 punto base.

Confronto dei risultati extra-GAAP con l’esercizio precedente:

  • Le spese complessive, al lordo di interessi e imposte, sono state pari a 2,940 miliardi di dollari, con un aumento del 5% sia al netto delle fluttuazioni valutarie che su base dichiarata.
  • L'utile operativo, al lordo di interessi e imposte, è stato pari a 1,489 miliardi di dollari, con un aumento del 4% come valore dichiarato e del 5% al netto dell’effetto dei cambi.
  • La Società ha registrato un margine operativo non GAAP del 34%, immutato rispetto all’esercizio 2010.

A consuntivo 2011, la Società ha dichiarato un’aliquota fiscale GAAP ed extra-GAAP del 32%, rispetto al 34% dell’esercizio precedente.

CASH FLOW OPERATIVO

Nel quarto trimestre 2011, il cash flow operativo è stato pari a 634 milioni di dollari contro i 631 milioni di dollari dello stesso periodo dell’esercizio precedente. Rispetto allo scorso esercizio, il cash flow del quarto trimestre ha beneficiato di un minor esborso di circa 70 milioni di dollari per le imposte sul reddito. Per il consuntivo 2011, il cash flow operativo è stato pari a 1,377 miliardi di dollari contro gli 1,336 miliardi di dollari dell’esercizio precedente. Il cash flow ha beneficiato di un minor esborso di circa 107 milioni di dollari per le imposte sul reddito.

STRUTTURA FINANZIARIA

  • Al 31 marzo 2011 il saldo totale della liquidità e degli equivalenti in moneta liquida era di 3,228 miliardi di dollari.
  • Con 1,551 miliardi di dollari di indebitamento residuo, la Società presenta una posizione finanziaria netta di 1,677 miliardi di dollari.
  • Nel quarto trimestre, la Società ha riacquistato circa 2 milioni di azioni proprie per un totale di 48 milioni di dollari. Nel corso dell’anno fiscale, la Società ha acquistato un totale di circa 11 milioni di azioni per 283 milioni di dollari, incluse circa 800 mila azioni (per un totale di circa 20 milioni di dollari) acquistate nell’aprile 2010 a completamento del piano da 250 milioni di dollari autorizzato il 29 ottobre 2008 dal Board.
  • Al 31 marzo 2011, le azioni totali circolanti di CA Technologies erano 502 milioni.

PIANO DI RIACQUISTO DELLE AZIONI E AUMENTO DEL DIVIDENDO

La Società ha reso noto che il Board of Directors ha autorizzato un nuovo piano di riacquisto di azioni per un valore complessivo di 500 milioni di dollari. Questa nuova autorizzazione va ad aggiungersi ai circa 200 milioni di dollari rimasti dei 500 milioni già autorizzati nel 2010 dal Board, portando così a circa 700 milioni di dollari il totale disponibile al 6 maggio 2011 per il riacquisto.
Il Board ha autorizzato un aumento del 25% del dividendo relativo all’esercizio 2012 dichiarato a tempo debito dal Board stesso. Per il primo trimestre, il Board ha dichiarato un dividendo trimestrale di $0,05 per azione ordinaria, rispetto a quello di $0,04 distribuito nel trimestre precedente.
Il business software di CA Technologies genera una crescita costante degli utili, un cash flow di oltre 1 miliardo di dollari all’anno e un solido stato patrimoniale. Abbiamo un approccio bilanciato per l’allocazione del capitale e continuiamo a valutare acquisizioni e investimenti organici in mercati maturi e nuovi, nonché la possibile remunerazione degli azionisti sotto forma di dividendi e riacquisto di azioni proprie, ha dichiarato Nancy Cooper, Chief Financial Officer di CA Technologies.
Tutte le azioni riacquistate ai sensi del piano della Società saranno finanziate con la liquidità disponibile, ferma restando la facoltà di CA Technologies di riacquistare in diversi momenti, a seconda delle condizioni del mercato e di altri fattori, azioni proprie sul mercato libero o tramite operazioni a trattativa privata, avviate di sua iniziativa o per iniziativa altrui o in qualsiasi altra modalità prevista dal Securities Exchange Act del 1934. Tale piano di riacquisto, oltre a non obbligare la Società ad acquisire un numero specifico di azioni ordinarie, potrà essere modificato o sospeso in qualsiasi momento a suo insindacabile giudizio.

NANCY COOPER ANNUNCIA DI VOLERSI RITIRARE E LASCIARE IL POSTO DI CFO
PETER GRIFFITHS NOMINATO RESPONSABILE DELLO SVILUPPO

La Società ha annunciato che Nancy Cooper ha manifestato l’intenzione di andare in pensione. Nancy rimarrà al suo posto finché non sarà stato nominato un nuovo CFO, cui si affiancherà durante il passaggio delle consegne. CA Technologies ha inoltre conferito a Peter Griffiths l’incarico di responsabile delle ricerca e sviluppo.

PRINCIPALI AVVENIMENTI DEL QUARTO TRIMESTRE

Nel corso del quarto trimestre dell’esercizio 2011, CA Technologies ha:

  • annunciato la disponibilità generalizzata di tre prodotti chiave della CA Automation Suite lanciata nell’ottobre 2010. CA Configuration Automation r12, CA Process Automation r3 e CA Server Automation r12 sono stati ideati per affiancare e sostenere i clienti nel passaggio a un’infrastruttura virtualizzata e dinamica di cloud computing, accrescendo l’agilità operativa, riducendo costi e rischi e migliorando l’erogazione dei servizi.
  • annunciato CA ERwin® Data Modeler r8, una soluzione all’avanguardia nel settore della visualizzazione e della gestione dei dati, in modalità collaborativa, per tutta l’impresa. CA ERwin Data Modeler r8 possiede potenti tool di visualizzazione che permettono agli utenti di rappresentare i dati disponibili in sistemi, applicazioni, piattaforme e località diverse. Gli utenti hanno anche la possibilità di gestire in modo più efficace la migrazione dei dati verso cloud e altre forme d’infrastruttura IT.
  • annunciato il lancio del CA Partner Solution Center, iniziativa del portfolio CA Virtual per il Canale. Il CA Partner Solution Center mette a disposizione dei partner una ricca gamma di risorse di vendita, marketing e tecniche per sostenerne l’opera di rivendita e arricchirne l’offerta di virtualizzazione con i prodotti CA Virtual.
  • annunciata un’alleanza più ampia con Unisys Corporation per offrire soluzioni congiunte che accelerino il passaggio dei clienti dalla virtualizzazione al cloud computing. Le soluzioni combineranno i prodotti CA Technologies di Virtualization Management, Service Automation e Service Management ai servizi di consulenza Unisys per la pianificazione, la progettazione e l’implementazione di ambienti virtualizzati e cloud.

ACCORDO PER LA CESSIONE DEL RAMO INTERNET SECURITY

CA Technologies ha annunciato di aver concluso un accordo per vendere il ramo d’azienda dedicato all’Internet Security alla Updata Partners di Edison (New Jersey). Non sono stati resi noti gli estremi finanziari dell’operazione. Il ramo ceduto comprende software anti-virus, anti-malware, gateway security e intrusion prevention basato su host.

PREVISIONI PER L’ESERCIZIO 2012

CA ha reso note le proprie previsioni per l’esercizio 2012. Le stime seguenti, che si basano sulle aspettative correnti, rappresentano “forward looking statements” (nell'accezione definita più sotto). La Società prevede quanto segue:

  • Aumento complessivo dei ricavi compreso fra il 6 e l’8% a parità di cambio; secondo i tassi di cambio al 31 marzo 2011, ciò corrisponde a ricavi dichiarati di 4,8 - 4,9 miliardi di dollari.
  • L'utile operativo GAAP per azione ordinaria diluita cresce fra il 6 e l’11% al netto dell’effetto cambio. Ai tassi di cambio vigenti al 31 marzo 2011, ciò corrisponde a un utile operativo per azione ordinaria diluita compreso fra 1,79 e 1,86 dollari.
  • L'utile operativo extra-GAAP per azione ordinaria diluita cresce fra il 6 e il 10% al netto dell’effetto cambio. Ai tassi di cambio vigenti al 31 marzo 2011, ciò corrisponde a un utile operativo extra-GAAP per azione ordinaria diluita compreso fra 2,12 e 2,19 dollari.
  • Il cash flow operativo cresce fra il 3 e il 5% al netto dell’effetto dei cambi. Ai tassi di cambio vigenti al 31 marzo 2011, ciò corrisponde a un cash flow operativo compreso fra 1,470 e 1,500 miliardi di dollari.

Queste previsioni partono dal presupposto che non verrà operata alcuna acquisizione e che vi sarà una copertura parziale dell’utile operativo. La Società si aspetta inoltre un’aliquota fiscale sul reddito GAAP e non GAAP compresa fra il 31 e il 32% per l’intero anno. CA Technologies prevede che vi saranno circa 492 milioni di dollari di azioni circolanti alla fine dell’esercizio 2012 e un totale ponderato di azioni diluite circolanti di circa 499 milioni per l’anno fiscale nel suo complesso.

 

Webcast

 

Ulteriori informazioni di dettaglio sull’annuncio odierno dei dati finanziari sono disponibili sul sito Web di CA all'indirizzo http://www.ca.com/invest/.

***

Non-GAAP Financial Measures

This news release, the accompanying tables and the additional content that is available on the Company's website, including a supplemental financial package, includes certain financial measures that exclude the impact of certain items and therefore have not been calculated in accordance with U.S. generally accepted accounting principles (GAAP). Non-GAAP metrics for operating expenses, operating income, operating margin, income from operations and diluted earnings per share exclude the following items: non-cash amortization of purchased software and other intangibles, share-based compensation, pre-fiscal year 2010 restructuring and certain other gains and losses, which includes recoveries and certain costs associated with derivative litigation matters and includes the gains and losses since inception of hedges that mature within the quarter, but exclude gains and losses of hedges that do not mature within the quarter. Prior to fiscal year 2011, non-GAAP income also excludes the interest on convertible bonds. The effective tax rate on GAAP and non-GAAP income from operations is the Company’s provision for income taxes expressed as a percentage of pre-tax GAAP and non-GAAP income from operations, respectively. Such tax rates are determined based on an estimated effective full year tax rate, with the effective tax rate for GAAP generally including the impact of discrete items in the period such items arise and the effective tax rate for non-GAAP income generally allocating the impact of discrete items pro rata to the fiscal year’s remaining reporting periods. Non-GAAP adjusted cash flow excludes pre-fiscal 2010 restructuring and other payments. Free cash flow excludes capital expenditures. We present constant currency information to provide a framework for assessing how our underlying businesses performed excluding the effect of foreign currency rate fluctuations. To present this information, current and comparative prior period results for entities reporting in currencies other than US dollars are converted into US dollars at the exchange rate in effect on March 31, 2010, which was the last day of our prior fiscal year. Constant currency excludes the impacts from the Company's hedging program. The constant currency calculation for annualized subscription and maintenance bookings is calculated by dividing the subscription and maintenance bookings in constant currency by the weighted average subscription and maintenance duration in years. These non-GAAP financial measures may be different from non-GAAP financial measures used by other companies. Non-GAAP financial measures should not be considered as a substitute for, or superior to, measures of financial performance prepared in accordance with GAAP. By excluding these items, non-GAAP financial measures facilitate management's internal comparisons to the Company's historical operating results and cash flows, to competitors' operating results and cash flows, and to estimates made by securities analysts. Management uses these non-GAAP financial measures internally to evaluate its performance and they are key variables in determining management incentive compensation. The Company believes these non-GAAP financial measures are useful to investors in allowing for greater transparency of supplemental information used by management in its financial and operational decision-making. In addition, the Company has historically reported similar non-GAAP financial measures to its investors and believes that the inclusion of comparative numbers provides consistency in its financial reporting. Investors are encouraged to review the reconciliation of the non-GAAP financial measures used in this news release to their most directly comparable GAAP financial measures, which are attached to this news release.

***

Cautionary Statement Regarding Forward-Looking Statements

Certain statements in this communication (such as statements containing the words believes, plans, anticipates, expects, estimates and similar expressions) constitute forward-looking statements that are based upon the beliefs of, and assumptions made by, the Company's management, as well as information currently available to management. These forward-looking statements reflect the Company's current views with respect to future events and are subject to certain risks, uncertainties, and assumptions. A number of important factors could cause actual results or events to differ materially from those indicated by such forward-looking statements, including: the ability to achieve success in the Company’s strategy by, among other things, increasing sales in new and emerging enterprises and markets, enabling the sales force to sell new products, improving the Company’s brand in the marketplace and ensuring the Company’s set of cloud computing, Software-as-a-Service and other new offerings address the needs of a rapidly changing market, while not adversely affecting the demand for the Company’s traditional products or its profitability; global economic factors or political events beyond the Company's control; general economic conditions and credit constraints, or unfavorable economic conditions in a particular region, industry or business sector; failure to expand partner programs; the ability to adequately manage and evolve financial reporting and managerial systems and processes; the ability to integrate acquired companies and products into existing businesses; competition in product and service offerings and pricing; the ability to retain and attract qualified key personnel; the ability to adapt to rapid technological and market changes; the ability of the Company’s products to remain compatible with ever-changing operating environments; access to software licensed from third parties; use of software from open source code sources; discovery of errors in the Company's software and potential product liability claims; significant amounts of debt and possible future credit rating changes; the failure to protect the Company's intellectual property rights and source code; fluctuations in the number, terms and duration of our license agreements as well as the timing of orders from customers and channel partners; reliance upon large transactions with customers; risks associated with sales to government customers; breaches of the Company’s software products and the Company’s and customers’ data centers and IT environments; third-party claims of intellectual property infringement or royalty payments; fluctuations in foreign currencies; successful outsourcing of various functions to third parties; potential tax liabilities; and other factors described more fully in the Company's filings with the Securities and Exchange Commission. The Company assumes no obligation to update the information in this communication, except as otherwise required by law. Readers are cautioned not to place undue reliance on these forward-looking statements, which speak only as of the date hereof.

***

Press Contacts


Mariateresa Faregna

Responsabile Relazioni Esterne
CA Technologies
Telefono: +39-02-90464-739

A PROPOSITO DI CA TECHNOLOGIES

CA Technologies (NASDAQ: CA) sviluppa software che promuove la trasformazione nelle aziende, aiutandole a cogliere le opportunità dell’economia delle applicazioni. Il software costituisce il cuore di ogni azienda, a prescindere dal settore. Che si tratti di pianificazione, sviluppo, gestione e/o sicurezza, CA collabora con aziende di tutto il mondo per trasformare il modo in cui si vive, si lavora e si comunica in qualsiasi tipo di ambiente — mobile, cloud (pubblico e privato), distribuito e mainframe. Per ulteriori informazioni si prega di visitare il sito all’indirizzo www.ca.com/it.

NOTE LEGALI

Copyright © 2011 CA Technologies. Tutti i diritti riservati. Tutti i marchi di fabbrica, nomi commerciali, marchi di servizio e logo citati nel presente articolo sono di proprietà delle rispettive aziende titolari.

Highlight – CA Technologies Blog

The world of enterprise IT is changing, fast. Keep up.

Contatti
800 124 895
Contattaci ora