CA Technologies aumenta la scalabilità della soluzione di Privileged Access Management per renderla ancora più idonea ai deployment da parte di grandi aziende e Managed Service Provider

I miglioramenti apportati a CA Privileged Access Manager includono nuove funzionalità per la gestione centralizzata di realtà complesse e distribuite geograficamente, ai fini di migliori performance e sicurezza dei dati

Basiglio, 9 ottobre 2017 – CA Technologies (NASDAQ:CA) ha annunciato la nuova release della soluzione CA Privileged Access Manager (PAM) che risponde ancora meglio alle esigenze di scalabilità e prestazioni in caso d’aumento del numero dei dipartimenti aziendali o di espansione geografica. CA PAM 3.0 offre alle aziende la possibilità di ampliare progressivamente il numero di deployment PAM su più siti aziendali, e mette a disposizione dei Managed Service Provider (MSP) un sistema utile per gestire istanze di cluster PAM multiple per i propri clienti, su molteplici piattaforme e infrastrutture.

La scalabilità di una soluzione di Privileged Access Management è fondamentale per consentire a un’organizzazione di affrontare e risolvere eventuali cyber-rischi sollevati da utenti certificati all’interno di qualsiasi tipologia di ambiente. L’aumento del numero dei deployment e il conseguente maggiore impegno richiesto nella gestione e nel monitoraggio degli accessi da diverse aree geografiche, dipartimenti e vari ambienti ibridi, possono generare difficoltà nell’allineare l’allocazione dell’infrastruttura al resto dell’ecosistema IT.
CA PAM risponde a queste esigenze con apposite funzionalità che garantiscono un controllo maggiore su tutte le tipologie di punti d’accesso dell’utente e possiede capacità che facilitano ai Security Administrator il compito di estendere il loro ambito di esecuzione, controllo e monitoraggio degli utenti.  

A prescindere dal fatto che l’accesso con privilegi si presenti sotto forma di un account "root," "administrator", un utente condiviso generico, un’applicazione, un’API o un account di servizio dotato di privilegi elevati, la gestione efficace di tutti i punti di accesso privilegiato negli attuali ambienti ibridi e con cloud dinamici è diventata ancora più complessa, non perché questi ambienti siano intrinsecamente poco sicuri, ma perché alcuni aspetti relativi alla sicurezza (soprattutto quelli che riguardano i diversi livelli di privilegio d’accesso) sono spesso trascurati ).*

Ecco alcune nuove funzionalità di CA PAM concepite allo scopo di ridurre i cyber-rischi provenienti da utenti fidati:

  • Una nuova console di management semplificata, ideata per offrire visibilità sui deployment SaaS (Security-as-a-Service) e cross-dipartimentali.
  • Funzionalità potenziate di clustering multi-site e performance migliorate delle sessioni parallele, che garantiscono agli MSP e alle aziende multinazionali l’applicazione di policy omogenee nei diversi cluster e istanze di cluster.
  • Miglioramenti introdotti nella crittografia di registrazione delle sessioni e nei moduli crittografici per i deployment di qualsiasi dimensione.
  • Localizzazione per agevolare l’introduzione delle funzionalità di CA PAM sul mercato giapponese. Di fronte al crescere della richiesta di soluzioni di sicurezza globale più integrate, CA PAM offre alle aziende multinazionali la possibilità di gestire una singola soluzione con molteplici istanze.

“La sicurezza non dovrebbe mai essere d’intralcio alla crescita e all’evoluzione del business, al contrario dovrebbe accelerarle per mezzo di un approccio intelligente basato sull’analisi del rischio,” ha dichiarato Stefano Sali, Sr Principal Consultant, Technical Sales di CA Technologies. “La nostra suite vanta notevoli capacità, in particolare una scalabilità molto elevata e la capacità di gestire in autonomia i cluster, sia singoli che multi-site, il tutto da un’unica console integrata. A queste si associano le nostre funzionalità di threat analytics che sfruttano un motore intelligente per garantire un’analisi in tempo reale basata sui comportamenti degli utenti”.

Gartner raccomanda ai responsabili della security e del risk management incaricati di attuare le funzioni IAM di “implementare il session recording il prima possibile perché permette di ottenere visibilità e risalire al responsabile di un’attività dotata di privilegi. È importante includere questa funzionalità tra i criteri di scelta.”**

“L’esigenza di gestire gli accessi dotati di privilegi non può che aumentare vista la moltitudine di identità digitali che vengono create ogni giorno,” conclude Stefano Sali. “Per questo si rivelerà fondamentale adottare una soluzione PAM che sia in grado di adattarsi e crescere progressivamente insieme al business durante il percorso di trasformazione digitale.” 

Risorse aggiuntive

*Gartner Securing Privileged Access to Your IaaS Environment, Lori Robinson, 3 agosto 2017  

**Gartner Market Guide for Privileged Access Management, Felix Gaehtgens, Anmol Singh, Dale Gardner, 22 agosto 2017  

Gartner non sostiene alcun fornitore, prodotto o servizio descritto nelle sue pubblicazioni di ricerca, e non suggerisce agli utenti di scegliere unicamente i fornitori con le valutazioni più elevate. Le pubblicazioni di Gartner consistono nelle opinioni raccolte dai ricercatori Gartner e non devono essere interpretate come dichiarazioni di fatto. Gartner declina ogni responsabilità, esplicita o implicita, nei confronti di questo studio, compresa qualsiasi garanzia di qualità dei prodotti o di idoneità per un particolare scopo.

Press Contacts

Mariateresa Faregna

Responsabile Relazioni Esterne
CA Technologies
Telefono: +39-02-90464-739

A PROPOSITO DI CA TECHNOLOGIES

CA Technologies (NASDAQ: CA) sviluppa software che promuove la trasformazione nelle aziende, aiutandole a cogliere le opportunità dell’economia delle applicazioni. Il software costituisce il cuore di ogni azienda, a prescindere dal settore. Che si tratti di pianificazione, sviluppo, gestione e/o sicurezza, CA collabora con aziende di tutto il mondo per trasformare il modo in cui si vive, si lavora e si comunica in qualsiasi tipo di ambiente — mobile, cloud (pubblico e privato), distribuito e mainframe. Per ulteriori informazioni si prega di visitare il sito all’indirizzo www.ca.com/it.

NOTE LEGALI

Copyright © 2017 CA Technologies. Tutti i diritti riservati. Tutti i marchi di fabbrica, nomi commerciali, marchi di servizio e logo citati nel presente articolo sono di proprietà delle rispettive aziende titolari.

Segui CA Technologies

Highlight – CA Technologies Blog

The world of enterprise IT is changing, fast. Keep up.

Contatti
800 124 895
Contattaci ora