Prodotti

Soluzioni

Formazione

Servizi e supporto

Partner

L'azienda

{{search ? 'Chiudi':'Ricerca'}}

CA Technologies annuncia i risultati finanziari del terzo trimestre dell’esercizio 2018

  • Ricavi totali in aumento rispetto a un anno fa, a riprova del trend di crescita più forte registrato negli ultimi sei anni
  • Ricavi trimestrali pari a 1.093 milioni di dollari
  • EPS GAAP trimestrali a (0,23) dollari, comprensivi degli effetti della riforma fiscale USA pari a (0,77) dollari
  • EPS non GAAP trimestrali a 0,75 dollari
  • 315 milioni di dollari di cash flow operativo trimestrale

Milano, 6 febbraio 2018 CA Technologies (NASDAQ:CA) ha reso noti i risultati finanziari relativi al terzo trimestre dell’esercizio fiscale 2018 terminato il 31 dicembre 2017.

Mike Gregoire, Chief Executive Officer di CA Technologies, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Sono lieto di annunciare risultati eccellenti per il terzo trimestre fiscale. La crescita dei ricavi totali ha registrato un’accelerazione rispetto al trimestre precedente, segnando un aumento del 9% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.

Il riscontro più importante è che, nel corso del trimestre, in occasione di CA World, abbiamo annunciato l’estensione dell’offerta e lo sviluppo di importanti aggiornamenti, il più ampio di tutta la storia recente dell’azienda. In tutto il portfolio stiamo posizionando CA come partner fondamentale dei clienti per la creazione di una Modern Software Factory che consentirà alle aziende di essere agili, adattarsi più velocemente alle evoluzioni del mercato e alle richieste dei clienti, oltre a garantire risultati commerciali migliori e più sicuri.

Nutro grande fiducia nell’impostazione strategica dell’azienda e sono convinto che CA sia posizionata favorevolmente per realizzare una crescita sostenibile nel lungo periodo.”

IL TERZO TRIMESTRE FISCALE 2018 IN SINTESI

* Il reddito, l'utile non GAAP per azione ordinaria e CC (a parità di cambio) costituiscono parametri finanziari non GAAP, come indicato nella discussione sui risultati non GAAP più oltre. Per la riconciliazione dei parametri finanziari non GAAP con i corrispondenti parametri finanziari GAAP si rimanda alle tabelle riportate in coda a questo comunicato stampa.

RICAVI E SOTTOSCRIZIONI CONTRATTUALI

*CC (a parità di cambio) costituisce un parametro finanziario non GAAP, come indicato nella discussione sui risultati non GAAP più oltre. Per la riconciliazione dei parametri finanziari non GAAP con i corrispondenti parametri finanziari GAAP si rimanda alle tabelle riportate in coda a questo comunicato stampa.

I ricavi totali sono cresciuti grazie soprattutto all’aumento dei ricavi derivanti da licenze software e di altri ricavi. Le acquisizioni di Automic Holding GmbH (Automic) e di Veracode, Inc. (Veracode) hanno dato un contributo di circa 6,5 punti percentuali alla crescita dei ricavi nel trimestre.

Nello stesso periodo si è registrato un calo dei contratti totali in seguito a una diminuzione delle sottoscrizioni di rinnovi contrattuali.

La Società ha siglato un totale di 13 contratti di licenza, ciascuno di valore superiore ai 10 milioni di dollari, per un totale di 367 milioni di dollari. Nel terzo trimestre fiscale 2017, la Società aveva siglato un totale di 21 contratti di licenza, ciascuno di valore superiore ai 10 milioni di dollari, per un totale di 577 milioni di dollari.

La durata media ponderata dei contratti di abbonamento e manutenzione stipulati nel terzo trimestre 2018 è stata di 2,94 anni, rispetto ai 3,32 anni dello stesso periodo dell'esercizio 2017.

SPESE, MARGINI ED EPS

*Si rimanda alla trattazione dei parametri finanziari non GAAP inclusa nel presente comunicato stampa e alla riconciliazione dei parametri finanziari non GAAP con i corrispondenti parametri finanziari GAAP inclusa nelle tabelle riportate in coda a questo comunicato.
*CC (a parità di cambio) costituisce un parametro finanziario non GAAP, come indicato nella discussione sui risultati non GAAP più oltre. Per la riconciliazione dei parametri finanziari non GAAP con i corrispondenti parametri finanziari GAAP si rimanda alle tabelle riportate in coda a questo comunicato stampa.

Le spese d'esercizio GAAP e non GAAP sono aumentate principalmente a causa delle spese derivanti dalle acquisizioni di Automic e Veracode, per lo più correlate al personale.

Le spese d’esercizio GAAP sono state influenzate anche dai maggiori costi d’ammortamento capitalizzati per l’acquisto del software derivante dalle acquisizioni di Automic e Veracode.

Le imposte sul reddito GAAP comprendevano un debito fiscale di 318 milioni di dollari relativo all’US Tax Cuts and Jobs Act, promulgato il 22 dicembre 2017 (“riforma fiscale USA”). Questo debito fiscale consisteva in 220 milioni relativi al presunto rimpatrio in USA di utili detenuti da consociate non USA, saldabile in un periodo di otto anni, oltre a 98 milioni di dollari relativi alla ri-determinazione delle fiscalità differite a seguito della variazione delle aliquote fiscali. L’EPS GAAP ha risentito negativamente (-0,77 dollari) della rettifica derivante dalla riforma fiscale USA. Le imposte sul reddito non GAAP escludevano invece il suddetto debito fiscale relativo alla riforma fiscale USA. L’EPS non GAAP è stato influenzato positivamente (+0,09 dollari) da una riduzione dell'aliquota fiscale effettiva non GAAP, costituita da 0,05 dollari relativi a una riduzione dell’aliquota fiscale fissata dalla riforma fiscale USA e da 0,04 dollari relativi ad altri sgravi fiscali discreti netti.

PRINCIPALI AVVENIMENTI DEL TERZO TRIMESTRE

  • Lo scorso novembre, in occasione di CA World, la casa di Islandia ha annunciato l’assortimento più ricco di prodotti della sua storia recente, con oltre 20 nuove soluzioni e aggiornamenti concepiti allo scopo di aiutare i clienti a sfruttare le pratiche Agile, gli insight basati sui dati e la sicurezza end-to-end per migliorare e accelerare i risultati per il business. 

    • Le nuove soluzioni a supporto dell’agilità operativa e delle moderne architetture informatiche comprendono:
      • CA Microgateway, una soluzione API Gateway più ‘leggera’, veloce e facile da implementare, adatta agli ambienti di microservizi.
      • CA Continuous Delivery Director SaaS, una piattaforma per aiutare le aziende a definire, costruire, testare e portare le applicazioni più rapidamente in produzione.
      • CA BlazeMeter API Test, un tool ‘leggero’ basato su SaaS per il testing delle API che offre un metodo semplice per importare, creare ed eseguire velocemente unit test e function test sulle API.
         
    • Le nuove soluzioni ideate per sfruttare le funzioni di Intelligent Automation e Data Analytics comprendono:
      • CA Digital Experience Insights, una soluzione basata su SaaS per il monitoraggio della digital experience e le analisi “cross-tier” che combina e correla il monitoraggio di app, infrastruttura e user experience.
      • CA Automic One Automation Platform, una suite unificata di prodotti per l’automazione che girano su un’unica piattaforma comune progettata per erogare un’automazione intelligente.
      • CA Dynamic Capacity Intelligence che aiuta a ridurre i costi dei mainframe e a rispettare gli accordi SLA grazie all’ottimizzazione automatizzata della capacità dinamica.
         
    • Nuovi prodotti che consentono una sicurezza a 360 gradi:
      • CA Trusted Access Manager for Z che assicura la gestione degli accessi privilegiati al mainframe per prevenire le minacce provenienti dal personale interno e rinforzare la tutela della privacy dei dati aziendali.
      • CA Veracode Greenlight che aiuta gli sviluppatori a produrre codice privo di vulnerabilità con un feedback istantaneo sui difetti di sicurezza.
         
  • CA Technologies è stata annoverata per il quinto anno consecutivo fra i Leader nell’edizione 2017 del “Gartner Magic Quadrant for Integrated IT Portfolio Analysis Applications” grazie a CA Project & Portfolio Management (CA PPM).1
  • CA Technologies è stata designata Overall Leader nel rapporto “Leadership Compass for Identity Provisioning” recentemente pubblicato da KuppingerCole. Come notevoli punti di forza della soluzione CA, il rapporto cita la stretta integrazione con altri prodotti CA per la sicurezza e una moderna interfaccia utente all’avanguardia.2
  • Veracode, Inc., azienda leader nella sicurezza del software a livello mondiale e consociata interamente controllata da CA Technologies, è stata nominata fra i Leader nel rapporto “The Forrester Wave™: Static Application Security Testing, Q4 2017” di Forrester Research.3

*CC (a parità di cambio) costituisce un parametro finanziario non GAAP, come indicato nella discussione sui risultati non GAAP più oltre. Per la riconciliazione dei parametri finanziari non GAAP con i corrispondenti parametri finanziari GAAP si rimanda alle tabelle riportate in coda a questo comunicato stampa.

I ricavi del segmento Mainframe Solutions sono cresciuti grazie all’effetto del cambio favorevole. Il margine operativo del segmento Mainframe Solutions è aumentato principalmente a seguito di una riduzione degli overhead aziendali.

I ricavi del segmento Enterprise Solutions sono cresciuti soprattutto grazie ai ricavi derivanti dalle acquisizioni di Automic e Veracode che hanno contribuito a un aumento di circa 16 punti percentuali dei ricavi trimestrali. Il margine operativo del segmento Enterprise Solutions è sceso soprattutto a causa delle spese derivanti dalle acquisizioni di Automic e Veracode, per lo più correlate al personale.

I proventi del segmento Services sono cresciuti soprattutto grazie ai ricavi da servizi professionali generati dalle acquisizioni di Automic e Veracode. Il margine operativo del segmento Services è cresciuto principalmente grazie a una riduzione dei costi per il personale derivante dagli esuberi realizzati nel terzo trimestre dell’esercizio 2017 e, in minor misura, a un aumento dei margini da servizi associati alle acquisizioni di Automic e Veracode.

CASH FLOW OPERATIVO

Nel terzo trimestre dell’esercizio 2018, il cash flow operativo è stato pari a 315 milioni di dollari, contro i 517 milioni di dollari dello stesso periodo dell’esercizio precedente. Tale flessione rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è dovuta principalmente a un calo degli incassi imputabile a minori pagamenti in un’unica soluzione e a un aumento degli esborsi verso i fornitori e il personale.

STRUTTURA FINANZIARIA

  • Al 31 dicembre 2017, il saldo totale della liquidità e degli equivalenti in moneta liquida era di 2,971 miliardi di dollari.
  • Con 2,787 miliardi di dollari di indebitamento residuo e 139 milioni di dollari di notional pooling, la Società presenta una posizione finanziaria netta (liquidità, equivalenti in moneta liquida e investimenti) di 45 milioni di dollari.
  • Al 31 dicembre 2017, circa il 66% della liquidità e degli equivalenti in moneta liquida della Società era detenuto da consociate estere al di fuori degli Stati Uniti.
  • Nel terzo trimestre dell'anno fiscale 2018, la Società ha riacquistato 1,6 milioni di azioni ordinarie per 53 milioni di dollari. 
  • Al 31 dicembre 2017, la Società era autorizzata a riacquistare altri 507 milioni di dollari di azioni ordinarie in base all’attuale programma di riacquisto azionario.
  • Nel corso del terzo trimestre dell'anno fiscale 2018, la Società ha distribuito dividendi agli azionisti per 106 milioni di dollari.
  • Al 31 dicembre 2017, le azioni totali circolanti di CA Technologies erano circa 412 milioni.

PREVISIONI PER L’ESERCIZIO 2018

L’azienda ha rivisto le proprie previsioni sull’esercizio 2018. Le presenti previsioni partono dal presupposto che non vi saranno acquisizioni di rilievo e rappresentano "forward-looking statements" (nell'accezione definita più sotto).

La Società prevede quanto segue:*

  • Crescita complessiva dei ricavi del 5% circa su base dichiarata e approssimativamente del 4% al netto dell'effetto cambio. Ai tassi di cambio vigenti al 31 dicembre 2017, ciò corrisponde a ricavi dichiarati compresi fra 4,22 e 4,25 miliardi di dollari.
  • Margine operativo fra il 26% e il 27% sul reddito GAAP alla fine dell’esercizio. Margine operativo fra il 36% e il 37% sul reddito non GAAP alla fine dell’esercizio.
  • La Società prevede inoltre un’aliquota fiscale effettiva sul reddito GAAP compresa fra il 55% e il 58% e sul reddito non GAAP attorno al 25%. La variazione dell’aliquota fiscale effettiva annuale sul reddito GAAP dipende principalmente dalla riforma fiscale USA. La variazione dell’aliquota fiscale effettiva annuale sul reddito non GAAP dipende principalmente da una riduzione dell’aliquota fiscale fissata dalla riforma fiscale USA e dalla realizzazione di altri sgravi fiscali discreti netti. Le stime precedenti prevedevano un’aliquota fiscale effettiva sul reddito GAAP e non GAAP compresa fra il 28% e il 29%.
  • L'utile operativo GAAP per azione ordinaria diluita scenderà del 46-41% come valore dichiarato e al netto dell’effetto cambio. La variazione della previsione dell’utile operativo GAAP per azione ordinaria diluita dipende principalmente dalla variazione dell’aliquota fiscale effettiva annuale sul reddito GAAP, secondo quanto descritto qui sopra. In base alle previsioni precedenti sarebbe sceso fra l’8% e il 5% sia come valore dichiarato che al netto delle oscillazioni valutarie. Ai tassi di cambio vigenti al 31 dicembre 2017, ciò corrisponde a un utile operativo GAAP per azione ordinaria diluita compreso fra 1,00 e 1,10 dollari.
  • L'utile operativo non GAAP per azione ordinaria diluita salirà del 2-5% come valore dichiarato e al netto dell’effetto cambio. La variazione della previsione dell’utile operativo non GAAP per azione ordinaria diluita dipende principalmente dalla variazione dell’aliquota fiscale effettiva annuale sul reddito non GAAP, secondo quanto descritto qui sopra. In base alle previsioni precedenti sarebbe sceso fra il 2% e lo 0% sia come valore dichiarato che al netto delle oscillazioni valutarie. Ai tassi di cambio vigenti al 31 dicembre 2017, ciò corrisponde a un utile operativo non GAAP per azione ordinaria diluita compreso fra 2,54 e 2,60 dollari.
  • La Società prevede che vi saranno circa 412 milioni di azioni in circolazione alla fine dell’esercizio 2018 e un totale medio ponderato di circa 415 milioni di azioni diluite per l’esercizio nel suo complesso.
  • Crescita complessiva fra il 2% e il 6% del cash flow su base dichiarata e dello 0% al netto dell'effetto cambio. Ai tassi di cambio vigenti al 31 dicembre 2017, ciò corrisponde a un cash flow operativo compreso fra 1,10 e 1,15 miliardi di dollari.

*Nella sezione Previsioni (Outlook) potrebbero evidenziarsi alcune differenze poco rilevanti fra i tassi di crescita e gli importi tradotti in dollari per effetto degli arrotondamenti.

Webcast

Il presente comunicato stampa e le tabelle che lo completano deve essere letto congiuntamente a materiale aggiuntivo disponibile sul sito Web della Società, comprendente anche informazioni aggiuntive sui dati finanziari, nonché al webcast archiviato sul sito Web. È possibile accedere al webcast, al comunicato stampa e alle informazioni aggiuntive sui dati finanziari all'indirizzo http://ca.com/invest.

1 Gartner, Inc., Magic Quadrant for Integrated IT Portfolio Analysis Applications, Daniel B. Stang e Stefan Van Der Zijden, 27 novembre 2017

Le pubblicazioni di Gartner sono costituite dalle opinioni raccolte dagli istituti di ricerca di Gartner e non devono essere interpretate come dichiarazioni di fatto. Ogni rapporto Gartner fa riferimento alla rispettiva data di pubblicazione (e non alla data del presente rapporto trimestrale). Le opinioni espresse nelle pubblicazioni Gartner sono soggette a variazioni senza preavviso.

Gartner non sostiene alcun fornitore, prodotto o servizio descritto nelle sue pubblicazioni di ricerca, e non suggerisce agli utenti di scegliere solo i fornitori con i voti più alti. Le pubblicazioni di Gartner sono costituite dalle opinioni raccolte dagli istituti di ricerca di Gartner e non devono essere interpretate come dichiarazioni di fatto. Gartner declina ogni responsabilità, esplicita o implicita, nei confronti di questo studio, compresa qualsiasi garanzia di qualità della merce o di idoneità per un particolare scopo.

2KuppingerCole Leadership Compass: Identity Provisioning, novembre 2017

3Forrester Research, The Forrester Wave™: Static Application Security Testing, Q4 2017, di Amy DeMartine et al., 12 dicembre 2017

Non-GAAP Financial Measures

This news release, the accompanying tables and the additional content that is available on the Company's website, including a supplemental financial package, include certain financial measures that exclude the impact of certain items and therefore have not been calculated in accordance with U.S. generally accepted accounting principles (GAAP). Non-GAAP metrics for operating expenses, operating income, operating margin, net income, and diluted earnings per share exclude the following items: non-cash amortization of purchased software, internally developed software and other intangible assets; share-based compensation expense; charges relating to rebalancing initiatives that are large enough to require approval from the Company's Board of Directors and certain other gains and losses, which include the gains and losses since inception of hedges that mature within the quarter, but exclude gains and losses of hedges that do not mature within the quarter. The effective tax rate on GAAP and non-GAAP income from operations is the Company's provision for income taxes expressed as a percentage of pre-tax GAAP and non-GAAP income from operations, respectively. These tax rates are determined based on an estimated effective full year tax rate, with the effective tax rate for GAAP including the impact of discrete items in the period in which such items arise and the effective tax rate for non-GAAP generally allocating the impact of discrete items pro rata to the fiscal year's remaining reporting periods. The non-GAAP effective tax rate is typically equal to the full year GAAP effective tax rate, therefore no adjustment is required on an annual basis. However, to minimize certain distortions that otherwise would have resulted from applying this methodology to the significant non-recurring impact on the Company’s tax expense from enactment of the US Tax Reform in the third quarter of fiscal 2018, such impact was recorded as a discrete item in the third quarter of fiscal 2018 only for purposes of the GAAP effective tax rate, but excluded from the non-GAAP effective tax rate, which is anticipated to also yield different full-year effective tax rates for the Company’s GAAP and non-GAAP results in fiscal 2018. Non-GAAP diluted earnings per share also excludes the impact of the US Tax Reform. Non-GAAP adjusted cash flow from operations excludes payments associated with the Board-approved rebalancing initiative, restructuring and other payments. Non-GAAP free cash flow excludes purchases of property and equipment. The Company presents constant currency information to provide a framework for assessing how the Company's underlying businesses performed excluding the effect of foreign currency rate fluctuations. To present this information, current and comparative prior period results for entities reporting in currencies other than U.S. dollars are converted into U.S. dollars at the exchange rate in effect on the last day of the Company's prior fiscal year (i.e., March 31, 2017, March 31, 2016 and March 31, 2015, respectively). Constant currency excludes the impacts from the Company's hedging program. The constant currency calculation for annualized subscription and maintenance bookings is calculated by dividing the subscription and maintenance bookings in constant currency by the weighted average subscription and maintenance duration in years. These non-GAAP financial measures may be different from non-GAAP financial measures used by other companies. Non-GAAP financial measures should not be considered as a substitute for, or superior to, measures of financial performance prepared in accordance with GAAP. By excluding these items, non-GAAP financial measures facilitate management's internal comparisons to the Company's historical operating results and cash flows, to competitors' operating results and cash flows, and to estimates made by securities analysts. Management uses these non-GAAP financial measures internally to evaluate its performance and they are key variables in determining management incentive compensation. The Company believes these non-GAAP financial measures are useful to investors in allowing for greater transparency of supplemental information used by management in its financial and operational decision-making. In addition, the Company has historically reported similar non-GAAP financial measures to its investors and believes that the inclusion of comparative numbers provides consistency in its financial reporting. Investors are encouraged to review the reconciliation of the non-GAAP financial measures used in this news release to their most directly comparable GAAP financial measures, which are attached to this news release.

Cautionary Statement Regarding Forward-Looking Statements

The declaration and payment of future dividends by the Company is subject to the determination of the Company’s Board of Directors, in its sole discretion, after considering various factors, including the Company’s financial condition, historical and forecasted operating results, and available cash flow, as well as any applicable laws and contractual covenants and any other relevant factors. The Company’s practice regarding payment of dividends may be modified at any time and from time to time.

Repurchases under the Company’s stock repurchase program may be made from time to time, subject to market conditions and other factors, in the open market, through solicited or unsolicited privately negotiated transactions or otherwise. The program does not obligate the Company to acquire any particular amount of common stock, and it may be modified or suspended at any time at the Company’s discretion.

Certain statements in this news release (such as statements containing the words "believes," "plans," "anticipates," "expects," "estimates," "targets" and similar expressions relating to the future) constitute "forward-looking statements" that are based upon the beliefs of, and assumptions made by, the Company's management, as well as information currently available to management. These forward-looking statements reflect the Company's current views with respect to future events and are subject to certain risks, uncertainties, and assumptions. A number of important factors could cause actual results or events to differ materially from those indicated by such forward-looking statements, including: the ability to achieve success in the Company’s business strategy by, among other things, ensuring that any new offerings address the needs of a rapidly changing market while not adversely affecting the demand for the Company’s traditional products or the Company’s profitability to an extent greater than anticipated, enabling the Company’s sales force to accelerate growth of sales to new customers and expand sales with existing customers, including sales outside of the Company’s renewal cycle and to a broadening set of purchasers outside of traditional information technology operations (with such growth and expansion at levels sufficient to offset any decline in revenue and/or sales in the Company’s Mainframe Solutions segment and in certain mature product lines in the Company’s Enterprise Solutions segment), effectively managing the strategic shift in the Company’s business model to develop more easily installed software, provide additional Software-as-a-Service offerings and refocus the Company’s professional services and education engagements on those engagements that are connected to new product sales, without affecting the Company’s financial performance to an extent greater than anticipated, and effectively managing the Company’s pricing and other go-to-market strategies, as well as improving the Company’s brand, technology and innovation awareness in the marketplace; the failure to innovate or adapt to technological changes and introduce new software products and services in a timely manner; competition in product and service offerings and pricing; the ability of the Company’s products to remain compatible with ever-changing operating environments, platforms or third party products; global economic factors or political events beyond the Company’s control and other business and legal risks associated with global operations; the failure to expand partner programs and sales of the Company’s solutions by the Company’s partners; the ability to retain and attract qualified professionals; general economic conditions and credit constraints, or unfavorable economic conditions in a particular region, business or industry sector; the ability to successfully integrate acquired companies and products into the Company’s existing business; risks associated with sales to government customers; breaches of the Company’s data center, network and software products, and the IT environments of the Company’s business partners and customers; the ability to adequately manage, evolve and protect the Company’s information systems, infrastructure and processes; the failure to renew license agreement transactions on a satisfactory basis; fluctuations in foreign exchange rates; changes in generally accepted accounting principles, which includes adoption of revenue recognition requirements under Accounting Standards Codification Topic 606; discovery of errors or omissions in the Company’s software products or documentation and potential product liability claims; the failure to protect the Company’s intellectual property rights and source code; access to software licensed from third parties; risks associated with the use of software from open source code sources; third-party claims of intellectual property infringement and/or royalty payments; fluctuations in the number, terms and duration of the Company’s license agreements, as well as the timing of orders from customers and partners; potential tax liabilities; changes in market conditions or the Company’s credit ratings; events or circumstances that would require the Company to record an impairment charge relating to the Company’s goodwill or capitalized software and other intangible assets balances; successful and secure outsourcing of various functions to third parties; and other factors described more fully in the Company’s other filings with the Securities and Exchange Commission. Should one or more of these risks or uncertainties occur, or should the Company’s assumptions prove incorrect, actual results may vary materially from the forward-looking information described herein as believed, planned, anticipated, expected, estimated, targeted or similarly identified. We do not intend to update these forward-looking statements, except as otherwise required by law. Readers are cautioned not to place undue reliance on these forward-looking statements, which speak only as of the date hereof.

Press Contacts

Mariateresa Faregna

Responsabile Relazioni Esterne
CA Technologies
Telefono: +39-02-90464-739

A PROPOSITO DI CA TECHNOLOGIES

CA Technologies (NASDAQ: CA) sviluppa soluzioni software che promuovono la trasformazione digitale nelle aziende, aiutandole a cogliere le opportunità dell’economia delle applicazioni. Il software costituisce il cuore di ogni impresa, a prescindere dal settore. Che si tratti di pianificazione, sviluppo, gestione e/o sicurezza, CA collabora con aziende di tutto il mondo per trasformare il modo in cui si vive, si lavora e si comunica in qualsiasi tipo di ambiente — mobile, cloud (pubblico e privato), distribuito e mainframe. Per ulteriori informazioni si prega di visitare il sito all’indirizzo www.ca.com/it.

NOTE LEGALI

Copyright © 2018 CA Technologies. Tutti i diritti riservati. Tutti i marchi di fabbrica, nomi commerciali, marchi di servizio e logo citati nel presente articolo sono di proprietà delle rispettive aziende titolari.

Segui CA Technologies

Highlight – CA Technologies Blog

The world of enterprise IT is changing, fast. Keep up.